• it
  • en
Cerca qui

#MUSTerFdR: Data Analysis e Social Media ROI per la brand reputation

di domenica, 29 Mar 2015

Dopo la formazione dedicata all‘eCommerce e al Blogging aziendale, lo scorso 14 marzo il MUSTer FiordiRisorse è stato ospite di Hagakure a Milano, dove abbiamo dato vita ad una giornata di lavoro intenso ma estremamente divertente. La classe del master è ormai sempre più coesa e il lavoro di gruppo a cui si sta preparando per la verifica di maggio aiuta a tenere molto vivi gli animi.

È stato Matteo Flora a rompere il ghiaccio con un intervento su Data Analysis per la reputazione aziendale, condividendo con noi non solo spunti teorico-strategici per una buona condotta aziendale online, ma soprattutto dati e casi pratici provenienti dalla sua esperienza con The Fool. Classe rapita e piacevolmente provocata, e per lo stesso Osvaldo Danzi, che non conosceva ancora l’eclettismo e la genialità “maledetta” di Matteo, questo primo incontro è stato un vero colpo di fulmine.

A prendere la parola, a quel punto, è stata l’altrettanto illuminante Emanuela Zaccone, applaudita anche dai colleghi docenti: con lei si è continuato a discutere di brand reputation, nello specifico di come Gestire, ascoltare e ottimizzare le attività sui social. Anche lei non ha risparmiato citazioni e casi pratici, raccontando l’evoluzione sul campo di Aida Monitoring e TOK.tv e passando in rassegna, una dietro l’altra, le buone e le cattive pratiche che sarebbe sempre bene tenere a mente prima di affidare i canali di comunicazione social della propria azienda a qualcuno di dubbia preparazione.

Nel pomeriggio è stato il turno di Paolo Ratto, digital strategist a Zanfeed, conosciuto anche per il suo popolare blog omonimo che ci ha permesso di fare un collegamento alla lezione precedente oltre che sottolineare, ancora, i comportamenti corretti per utilizzare i social media a beneficio, e non a danno, del proprio lavoro. Paolo non ha risparmiato dettagli sul Social Advertising, spiegando le differenze tra piattaforme, obiettivi, possibilità pratiche e distribuzione dei budget.

A fine giornata ci ha raggiunti Andrea Attanà, enterprise relationship manager a  Linkedln che, sulla scorta del suo lavoro presso questa importante realtà internazionale, ci ha spiegato perché Linkedln non è un curriculum, quali sono i recenti aggiornamenti del servizio e perché continuerà sempre più a distinguersi dalle altre piattaforme di networking, mettendo a disposizione delle imprese  un’offerta sempre più specificatamente professionale.

Grande successo anche per questa ennesima bella giornata di formazione, raccontata con lo Storify che segue. Mentre ci prepariamo alla verifica di fine corso con i lavori di gruppo, ci diamo appuntamento a maggio, a Jesi, ospiti di un’altra importante azienda italiana, per chiudere il nostro modulo e salutarci… Al solo pensiero,  il #MUSTerFdR ci manca già.